Sono tornata!!!!!

Finalmente dopo tanto tempo mi ritrovo nuovamente davanti a wordpress e iniziare un nuovo articolo.

Andai in pausa dal blog a giugno e non ci son più tornata.

Il motivo è stato principalmente questo..

bouquet ortensie rose

Dovendomi sposare a settembre decisi di dedicare tutte le mie energie su quel giorno per me, per noi, così tanto importante. Si sa, ci sono tante e tante cose da finire di preparare, la consegna delle ultime partecipe, la scelte delle ultime bomboniere, le ultime prove d’abito, trucco e parrucco, l’incarto delle bomboniere, il completamento di tutto quello che di carta ci possa essere per un matrimonio ( messali, segnatavoli, segnaposti, ringraziamenti, tableau e chi più ne ha più ne metta).

Bene, mi dico, dopo il 5 settembre 2015 mi rimetto in pari con blog! Ma noooo non poteva esser così, dovevo godermi la mia nuova vita; e così ho lasciato ancora lì le ricette da pubblicare, le 1000 da provare..

Mi ritrovo quindi a dover scrivere la tesi, corse matte per reperire materiale, scrivere e studiare dopo il lavoro, e in concomitanza il mio sposino di frattura tibia e perone! Il macello..tra ospedale, recupero psicologico e ora inizia quello fisico, la laurea, finalmente, ora mi ritrovo a fine gennaio a riscrivere per il blog..finalmente!

 

La ricetta l’ho presa da Pinella, le peschine che son state la fine del mondo!

 

 

 

 

peschine prato crema pasticcera

Le pesche di prato
 
Tempo di preprazione
Tempo di cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Tipo ricetta: Lievitato
Cucina: Italiana
Ingredienti
  • Per la pasta
  • 1100 di farina 0 ( io ho usato 550 g di farina 00 e 450 g di farina manitoba)
  • 240 g di zucchero
  • 140 g di burro
  • 500 g di uova intere
  • 35 g di lievito di birra, io 30 g
  • 40 g di miele d'acacia
  • ½ bacca di vaniglia
  • 70 g di acqua naturale
  • un pizzico di sale
Procedimento
  1. Versare nell'impastatrice 450 g di farina, aggiungere 100 g di uova, 60 g di zucchero e mescolare con la frusta kappa. Sciogliere il lievito nell'acqua e versarlo a filo nell'impasto. Quando l'impasto avrà preso consistenza e comincerà ad incordare, unire a poco a poco 60 g di burro morbido. Lavorare finché l'impasto si è amalgamato, togliere la frusta kappa e sostituirla con il gancio. Impastare finché la pasta e si staccherà dalle pareti della ciotola. Metterlo a lievitare in luogo protetto dentro il forno con la lucina accesa e finché avrà triplicato di volume
  2. Versare nella ciotola dell'impastatrice il resto della farina. Aggiungere le uova mescolando, il rimanente zucchero, il miele, la vaniglia, un pizzico di sale e amalgamare. Aggiungere il restante burro morbido in piccoli pezzi e continuare la lavorazione. Aggiungere il primo impasto e continuare la lavorazione. Sostituire la frusta kappa con il gancio e continuare finché l'impasto è incordato. Proseguire fino a quando l'impasto si presenta liscio e setoso.
  3. Far lievitare per circa 90 minuti oppure fino a quando l'impasto avrà raddoppiato il suo volume.
  4. Dividere la pasta e creare delle palline di circa 12 g e lavorarle per renderle lisce e omogenee, disporle in una placca da forno ricoperta di carta forno ben distanziate tra loro. Far lievitare fino al raddoppio.
  5. Cuocere a 200-220° per 6-7 minuti, ma dipenderà sempre dal forno

 

pesche prato lievitato

3 Comments on Le pesche di prato

  1. Claudia
    28 gennaio 2016 at 16:27 (5 mesi ago)

    Allora intanto auguri per il matrimonio.. e mi dispiace per l’incidente a tuo marito.. spero ora vada meglio! buonissime le pesche!!!!! le adoro.. una tira l’altra.. non mi resta che dirti.. bentornata!!!! :-*

    Rispondi
  2. paola
    28 gennaio 2016 at 16:36 (5 mesi ago)

    auguri e complimenti,mi dispiace per le cose brutte che sembrano ormai superate,dai si capisce che il tempo da dedicare al blog è pochissimo,però ogni tanto una capatina ci farà sicuramente piacere,un abbraccio forte forte ed in bocca a lupo per tutto

    Rispondi
  3. zia Consu
    28 gennaio 2016 at 20:43 (5 mesi ago)

    Bentornata e quante novità 🙂 Congratulazioni x la tua nuova vita ed in bocca al lupo x laurea e convalescenza del maritino ^_^
    A presto <3

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: